venerdì 31 ottobre 2014

Patate, ricotta e zucca

Con questi tre ingredienti si possono fare tantissime cose:



Polpettone

Ingredienti e dosi:
   
    300 g. di zucca pulita
    200 g. di patate
    100 g. di ricotta
    due uova
    100 g. di parmigiano grattugiato
    sale e pepe q.b.
    olio extravergine di oliva q.b.

Preparazione:

Lessare le patate con la buccia, pulire, lavare la zucca e tagliarla a fettine sottili.
Sistemare la zucca in forno in una teglia con la carta forno e cuocere per una ventina di minuti a 180°. Pelare le patate e schiacciarle con una forchetta, fare la stessa cosa con la zucca e unire al composto la ricotta. Amalgamare bene, aggiungere le uova e il formaggio grattuggiato, aggiustare di sale e pepe; sistemare in una teglia leggermente unta e cuocere in forno per una ventina di minuti a 180°.

...e poi:

Bocconcini

Focaccia
Ciabatte
Torta


domenica 26 ottobre 2014

Pasta sfoglia con le mele


Ingredienti e dosi:

1 rotolo di pasta sfoglia brisè
1 mela Golden
1 mela Renetta
1 cucchiaio di caramello
2 cucchiai di cotognata

Preparazione:

Stendere la pasta sfoglia con la sua carta forno in una teglia, bucherellare il fondo con una forchetta
e stendere un velo di cotognata, aggiungere le mele tagliate a dadini e ricoprire con la cotognata ed il caramello.
Richiudere i bordi e cuocere in forno a 170° per una trentina di minuti.

sabato 25 ottobre 2014

Panini al latte


Ingredienti e dosi:

200 g. farina 00
200 g. farina 0
200 g. farina di manitoba
100 g.  farina integrale
1 cubetto di lievito di birra
100 ml acqua a temperatura ambiente
150 ml di latte
1 cucchiaio di fecola di patate
1 cucchiaio di zucchero di canna
1/2 cucchiaino di sale
1 cucchiaio di olio d'oliva extra vergine

Preparazione:

Sciogliere il lievito nell'acqua tiepida con lo zucchero, il latte e l'olio.
Aggiungere le farine con la fecola, già miscelate tra di loro e, per ultimo il sale.
Impastare bene gli ingredienti fino ad ottenere una pasta piuttosto elastica e che non si attacchi alle dita. Formare un pane, inciderlo con un coltello nel senso della lunghezza e lasciar riposare almeno due ore. Riprendere la pasta e formare delle pagnotte, nel mio caso ne sono venute quattro, ripetere il procedimento e lasciar riposare ancora un ora; riprendere la pasta e formare i panini (a me ne sono venuti otto e con il resto ho fatto una pizza) sistemarli su di una teglia (usando un foglio di carta forno) e cuocere in forno già caldo a 180° per una trentina di minuti circa.



venerdì 24 ottobre 2014

Castagnaccio

Il castagnaccio, di origine ligure, si prepara amalgamando la farina di castagne
con acqua e poi unendo l'uvetta e i pinoli, il tutto andrà ad essere disposto in una
teglia unta e spolverata con del pan grattato.
La cottura in forno durerà circa una quarantina di minuti.


 Ingredienti e dosi per quattro persone:

    300 g Farina di castagne
    50 g Uvetta
    30 g Pinoli
    q.b. Olio di oliva extravergine
    q.b. Sale
    4 tazze Acqua
    q.b. Pangrattato

Preparazione:

Mettete ad ammorbidire l'uvetta in acqua tiepida; nel frattempo amalgamate la farina di castagne con l'acqua, cercando di ottenere un composto morbido e denso. Per questa operazione aiutatevi con una frusta, anche elettrica.
Unite i pinoli, l'uvetta strizzata ed un pizzico di sale; mescolate bene, incorporando qualche cucchiaio di olio extravergine. In questo caso non usate la frusta elettrica perchè potreste rovinare gli ingredienti.
A questo punto preparate la teglia, quindi ungetela con dell'olio aiutandovi con le mani, dopo di che spolverate di pangrattato molto fine ed eliminatene l'eccesso.
Quindi versate il composto che avete ottenuto e battete un paio di volte la teglia su di un piano per far sì che l'impasto si disponga più uniformente ed infornate a media temperatura per circa 40 minuti in forno preriscaldato.
Il castagnaccio sarà pronto quando in superficie si formerà una crostina scura tendente a screpolarsi. Comunque potete sempre utilizzare il classico metodo dello stuzzicadenti. quindi infilatelo al centro della torta e se risulta asciutto allora vuol dire che è cotto.

Fonte ricetta


sabato 18 ottobre 2014

Bocconcini di pane con cipolle in agrodolce e semi di zucca


Ingredienti e dosi:

200 g. farina 00
200 g. farina 0
200 g. farina di manitoba
100 g.  farina integrale
1 cubetto di lievito di birra
50 g. di semi di zucca
250 ml acqua a temperatura ambiente
100 g. di cipolle in agrodolce
1 cucchiaino di fecola di patate
1 cucchiaino di zucchero di canna
1/2 cucchiaino di sale
1 cucchiaio di olio d'oliva extra vergine

Preparazione:

Sciogliere il lievito nell'acqua tiepida con lo zucchero, l'olio, le cipolle in agrodolce* e i semi di zucca. Aggiungere le farine con la fecola, già miscelate tra di loro e, per ultimo il sale. Impastare bene gli ingredienti fino ad ottenere una pasta piuttosto elastica e che non si attacchi alle dita. Formare un pane, inciderlo con un coltello nel senso della lunghezza e lasciar riposare almeno due ore. Riprendere la pasta e formare delle pagnotte, nel mio caso ne sono venute quattro, ripetere il procedimento e lasciar riposare ancora un ora. A questo punto, stendere la pasta (spessore un centimetro circa) e tagliarla a pezzetti, sistemare i bocconcini di pane in una teglia leggermente unta (oppure usare la carta forno) e cuocere in forno già caldo a 180° per una trentina di minuti circa.

* Qui la ricetta delle cipolle in agrodolce

Con lo stesso impasto ho fatto anche:

Focaccia con la prescinseua
Pizza...
...e due pagnotte



mercoledì 15 ottobre 2014

Torta di nocciole e ricotta


Ingredienti e dosi:

125 g. di ricotta
2 uova
150 g. di zucchero di canna
200 g. di farina 00
100 g. di granella di nocciole
1/2 bustina di lievito per dolci
1 cucchiaio d'olio

Preparazione:

Sbattere i tuorli con lo zucchero, aggiungere la ricotta, la granella di nocciole, un cucchiaio d'olio e mescolare bene; unire la farina e la 1/2 bustina di lievito. Terminare aggiungendo i bianchi montati a neve con un pizzico di sale e versare il composto in una teglia leggermente unta. Cuocere in forno già caldo per una trentina di minuti a 170 gradi.

domenica 12 ottobre 2014

Frittelle con banane, mele e uvetta

A modo mio

Ingredienti per quattro persone:

200 g. di farina 00
50 g. di uvetta ammollata e strizzata
1 mela renetta
2 uova
2 cucchiai di zucchero di canna
1/2 banana
1/2 bicchiere di marsala
1/2 bustina di lievito per dolci
1 pizzico di sale
olio di arachidi per friggere
zucchero a velo per servire


Preparazione:

Sbattere le uova con lo zucchero, aggiungere la farina, la mela tritata, la mezza banana schiacciata con una forchetta e l'uvetta (già ammollata in precedenza).
Amalgamare bene il tutto, unire il lievito, il marsala e, per ultimo un pizzico di sale. Scaldare l'olio in una padella e friggere le frittelle un cucchiaio per volta; sgocciolare su carta assorbente e, una volta fredde, cospargerle con lo zucchero a velo.

sabato 11 ottobre 2014

Pasta e ceci con la zucca


A modo mio

Ingredienti per quattro persone:

200 g. di zucca
200 g. di ceci cotti
1 spicchio d'aglio
1 rametto di rosmarino
2 foglie di salvia
brodo vegetale
300 g di pasta a piacere
olio evo, sale e pepe q.b.

Preparazione:

Pulire la zucca e tagliarla a dadini.In un tegame dal fondo pesante scaldare 2 cucchiai di olio assieme all'aglio, al rametto di rosmarino e alle foglie di salvia. Far andare 5 minuti ed aggiungere la zucca ed un mestolo di brodo vegetale. Far cuocere coperto per una decina di minuti (aggiungendo brodo se si asciuga troppo) ed unire i ceci già lessati. Coprire con altro brodo e portare a cottura (sarà cotto quando la zucca tenderà a disfarsi) aggiustare di sale. Nel frattempo cuocere in acqua salata la pasta e scolarla al dente. Togliere il rosmarino e la salvia, aggiungere quindi la pasta al condimento che deve essere abbastanza liquido (tipo minestra per capirsi) e far cuocere ancora per cinque minuti. Servire con un'abbondante macinata di pepe, un giro di olio crudo ed una spolverata di grana grattugiato.

Fonte ricetta originale

domenica 5 ottobre 2014

Crostata alla marmellata di more


Ingredienti:

un rotolo di pasta sfoglia
250 g di marmellata di more
1 tuorlo d'uovo
zucchero a velo q.b.

Preparazione:

Accendere il forno e portarlo a 200 gradi, stendere la pasta sfoglia con la sua carta forno in una teglia; bucherellare il fondo con una forchetta, stendere la marmellata e ricoprire i bordi. Cuocere per una ventina di minuti circa. Una volta pronta spennellare i bordi con l'uovo sbattuto con 1/2 cucchiaino di zucchero a velo.

Qui la ricetta per la marmellata di more


venerdì 3 ottobre 2014

Focaccia ai semi di zucca


Ingredienti per quattro persone:   

350 g farina 00  
350 g farina di manitoba
100 g  farina integrale
1 cubetto di lievito di birra
50 g di semi di zucca 
250 ml acqua a temperatura ambiente
1 cucchiaino di fecola di patate
1 cucchiaino di zucchero di canna
1/2 cucchiaino di sale
1 cucchiaio di olio d'oliva extra vergine


Preparazione:

Sciogliere il lievito nell'acqua tiepida con lo zucchero, l'olio e i semi di zucca. Aggiungere le farine con la fecola, già miscelate tra di loro e, per ultimo il sale. Impastare bene gli ingredienti fino ad ottenere una pasta piuttosto elastica e che non si attacchi alle dita. Formare un pane, inciderlo con un coltello nel senso della lunghezza e lasciar riposare almeno due ore. Riprendere la pasta e formare delle pagnotte, nel mio caso ne sono venute quattro, ripetere il procedimento e lasciar riposare ancora un ora. A questo punto, stendere la pasta e formare delle focacce, stenderle in una teglia leggermente unta (oppure usare la carta forno). Cuocere in forno già caldo a 180° per una trentina di minuti circa.
Con questo impasto ho preparato due focacce, una con pere e formaggio e una pagnotta.


Sopra la sfoglia stendere la crema 
formata da una pera matura 
schiacciata con una forchetta e impastata 
con il formaggio tipo certosa



giovedì 2 ottobre 2014

Pesche ripiene alla piemontese

A modo mio

Ingredienti per 4 persone

    4 pesche noci
    40 g mandorle
    50 g amaretti
    1 cucchiaio di accao amaro
    1/2 bicchiere di Marsala
    3 cucchiai di zucchero di canna
   

Preparazione:

Lavate le pesche, tagliatele a metà ed eliminate il nocciolo. Con l’aiuto di un cucchiaino, scavate per ingrandire leggermente la cavità e tenete da parte la polpa ottenuta.Con un mixer tritate le mandorle, gli amaretti e il cacao insieme alla polpa ottenuta scavando le pesche, fino a ottenere un composto umido e omogeno. Riempite ogni cavità con un cucchiaino di ripieno e disponete le pesche in una teglia da forno. Bagnate tutte le pesche con il Marsala e cospargete la superficie con lo zucchero di canna. Infornate a 200 °C per 40 minuti, fin quando le pesche diventano dorate e caramellate. Una volta cotte, estraetele dal forno, trasferitele subito su un piatto da portata e irroratele con il sugo di cottura, che avrà preso la consistenza del caramello. Servite le pesche ripiene con qualche foglia di menta.


Fonte ricetta originale (io non ho usato il burro)

mercoledì 1 ottobre 2014

Risotto con la zucca

A modo mio

Ingredienti per quattro persone:

    300 g di zucca (peso netto della polpa)
    1 scalogno
    3 foglie di salvia
    1 l di Brodo vegetale
    1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
    Sale e pepe q.b.
    1 bicchiere di vino bianco secco
    250 g di riso integrale
    3 cucchiai di Parmigiano Reggiano grattugiato


Preparazione:

Lavare la zucca sotto acqua fresca corrente e tagliarla a metà. Eliminare i semi e i filamenti aiutandosi con un cucchiaio. Tagliarla a pezzetti e sbucciarla. Dai pezzetti ricavati ottenere dei cubetti di mezzo centimetro di lato. Spellare lo scalogno e tritarlo finemente. Lavare bene le foglie di salvia e asciugarle con la carta da cucina    Scaldare il brodo; mettere in un recipiente l'olio, lo scalogno tritato e farlo dolcemente dorare. Unire la zucca, un pizzico di sale, la salvia e un pizzico di pepe, mescolare e far insaporire per un paio di minuti su fiamma vivace. Unire il vino bianco, mescolare e far evaporare. Aggiungere il riso e farlo tostare un minuto mescolando di continuo. Unire 3-4 mestoli di brodo bollente e impostare il timer secondo i minuti di cottura del tipo di riso che si sta usando (solitamente 15-18 minuti). Continuare unendo il brodo man mano che viene assorbito, mescolando di tanto in tanto, senza lasciare che il composto si asciughi troppo, altrimenti cuocerebbe male ed in modo discontinuo. A fine cottura spegnere il fuoco, unire il Parmigiano grattugiato, mescolare bene e lasciare riposare un minuto. Servire decorando con scaglie di Parmigiano e foglie di salvia.

Fonte ricetta originale