lunedì 31 maggio 2010

Tortino alle zucchine

Ingredienti per 4 persone

2 zucchine medie
2 uova
1 cucchiaio di latte intero
2 cucchiai di formaggio parmigiano grattugiato
1 mazzetto di prezemolo
Sale e pepe q.b.

Ho lavato, tolto la pelle e tagliato sottili le zucchine. Le ho fatte saltare in padella con un po di sale, nel frattempo ho sbattuto le uova con il formaggio, il latte, il prezzemolo tritato e una spolveratina di pepe. Ho messo le zucchine in una teglia su cui avevo sistemato un foglio di carta forno e coperto il tutto con il composto. Cotto in forno (già caldo) per una quindicina di minuti

domenica 30 maggio 2010

Salsa alle fragole e al kiwi

Salsa alle fragole

Ingredienti per 4 persone:
- 200gr di fragole, mature ma sode
- 70gr di zucchero di canna
- succo di 1/2 limone

Lavare ripetutamente le fragole e tagliarle a pezzettini, metterle in un pentolino con il succo di mezzo limone e lo zucchero e far cuocere a fuoco basso per circa un quarto d'ora mescolando di tanto in tanto. Togliere il pentolino dal fuoco e con il minipimer frullare il composto fino a ottenere una salsina. Lasciarla raffreddare a temperatura ambiente e poi mettterla in frigo per una mezz'ora prima di utilizzarla come guarnitura.

Salsa al kiwi

Ingredienti per 4 persone:
- 6 kiwi, maturi ma sodi
- 70gr di zucchero di canna
- succo di 1/2 arancia

Sbucciare i kiwi e tagliarli a pezzettini, metterli in un pentolino con il succo di mezza arancia e lo zucchero e far cuocere a fuoco basso per circa un quarto d'ora mescolando di tanto in tanto. Togliere il pentolino dal fuoco e con il minipimer frullare il composto fino a ottenere una salsina. Lasciarla raffreddare a temperatura ambiente e poi mettterla in frigo per una mezz'ora prima di utilizzarla come guarnitura.


Ottime per accompagnare il gelato e la panna cotta, veloci da preparare utilizzando ingredienti "naturalmente senza glutine", quindi adatte a chi soffre di celiachia.

venerdì 28 maggio 2010

Frittata di verdure

Ingredienti per quattro persone:

4 Uova
2 Zucchine
1/2 peperone rosso
1/2 peperone giallo
1 pomodoro
1 costa di sedano
1 cucchiaio di parmigiano
Olio extravergine d’oliva e sale q.b.


Preparazione:

Scottare in acqua bollente i peperoni ed il pomodoro. Sbucciarli e tagliarli a pezzetti. Tagliare le zucchine e il sedano a rondelle sottili. Soffriggere le zucchine con il sedano in un cucchiaio d'olio, aggiungere e far insaporire i peperoni e il pomodoro. Sbattere le uova, unire sale e parmigiano e versare sulle verdure, far cuocere 5 minuti per parte e servire calda o fredda.

giovedì 27 maggio 2010

Melanzane a modo mio

Ingredienti per quattro persone:

2 melanzane
2 spicchi d'aglio
1 mazzetto di basilico
olio evo e pepe q.b.

Preparazione:

Lavate con cura le melanzane, asciugatele, levate loro la pelle e tagliatele a fette; mettetele in una pirofila con un foglio di carta forno, ponetela in forno preriscaldato a 180° C e fate cuocere per 30 minuti circa. Nel frattempo sbucciate lo spicchio d'aglio e tritatelo finemente; lavate il basilico, asciugatelo con un canovaccio e spezzettatelo. In una ciotolina battete leggermente l'olio rimasto con il basilico, l'aglio, un pizzico di sale e una presa di pepe appena macinato.Togliete le melanzane dal forno, tagliatele a striscioline; sistematele in una teglia irrorarata con la salsa, passate il tutto ancora cinque minuti nel forno e, poi, disponetele su un piatto da portata e servitele calde.

martedì 25 maggio 2010

Tortino al kamut

Ingredienti:

La scorza grattuggiata di 1/2 limone
150 gr zucchero di canna
1 vasetto di yogurt bianco da 150 gr (magro o normale)
3 uova
60 gr burro ammorbidito
150 gr farina di kamut
50 g farina 00
1 cucchiaio di amido di mais
1 bustina di lievito
1 pizzico di sale

Preparazione:

Sbattere le uova con il pizzico di sale. Sciogliere il burro con lo zucchero e amalgamare alle uova, aggiungere la scorza grattuggiata del limone, la farina di kamut, l'amido di mais e lo yogurt. Per ultimo mettere il lievito, sistemare in una teglia provvista di carta forno e far cuocere per una ventina di minuti in forno ventilato.

domenica 23 maggio 2010

Salmone al cartoccio

Ingredienti per 2 persone:

1 trancio di salmone a persona – 4 pomodori pachino – 12 olive denocciolate – 1 cipolla – 1 limone - q.b. di: olio evo, aceto balsamico, sale, pepe, prezzemolo.

Preparazione:

Appoggiare ogni fetta di salmone su carta alluminio oleata. Bagnare con un cucchiaio d’aceto balsamico, spolverizzare di sale, pepe, prezzemolo lavato e tritato, e un filo di olio evo. Posare un paio di fette di limone lungo il salmone e tagliare i pomodorini in 4 parti, adagiarli sopra con le olive e la cipolla affettata molto sottile. Versare un giro di olio e chiudere il cartoccio, infornare a 180° per 20 minuti. Servire i cartocci ancora chiusi in piatti individuali.
Come contorno ho usato delle patate (precedentemente lessate al dente) dei pomodorini pachino e la cipolla sempre al cartoccio con un pochino di sale e un filo d'olio evo.

sabato 22 maggio 2010

Pizza, focaccia al formaggio e pane

 










 Oggi ho inaugurato la stagione del forno a legna...

Ingredienti per l'impasto:

1/2 l. di acqua
500 g di farina 0
300 g di farina 00
200 g di manitoba
15 g di lievito di birra
1 cucchiaino di zucchero
50 g di sale marino
50 g di pancetta affumicata in dadini
1 cucchiaio di olio evo

Ingredienti per la farcitura:

50 g. formaggio tipo asiago
50 g salsa di pomodoro
1 cucchiaio di olio evo

Preparazione:

Ho impastato e lasciato riposare due ore, poi ho ripreso il tutto e fomato le varie focacce. Con il forno a legna (molto caldo) il tempo di cottura per ogni focaccia (o pizza) è di una decina di minuti. per ultimo ho cotto anche una pagnotta (solo con la brace). In tutto ho fatto una focaccia normale, due con il formaggio, una pizza e una pagnotta.


venerdì 21 maggio 2010

Farfalle tonno e piselli

Ingredienti per due persone:

200 gr di farfalle
2 scatolette di tonno piccole (oppure una grossa)
1 scatoletta di piselli
olio extra vergine
1 cipollina bianca
prezzemolo tritato
vino bianco secco
cannella
sale e pepe

Preparazione:

Scolare e sciacquare i piselli. In una padella antiaderente mettere dell'olio extra vergine con la cipolla tritata e il prezzemolo tritato e far rosolare. Intanto schiacciare con una forchetta il tonno. Aggiungere il tonno alla cipolla
far insaporire qualche istante e sfumare con del vino bianco. Insaporire con della cannella (non molta) e infine aggiungere i piselli aggiustando di sale e pepe. Scolare la pasta, condirla aggiungendo dell'olio crudo e se il caso dell'acqua di cottura.

mercoledì 19 maggio 2010

Risotto agli asparagi

Ingredienti per quattro persone:

* 300 g di asparagi
* 1 litro di brodo vegetale
* 1 scalogno
* 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
* 250 g di riso
* 30 g di Parmigiano Reggiano grattugiato (3 cucchiai)
* pepe

Preparazione:

* Lavare accuratamente gli asparagi sotto acqua corrente, rimuovere la parte bianca del gambo, raschiarli con un coltello non troppo affilato facendo molta attenzione a non toccare le punte, fragili e delicate.
* Tagliare le punte ed affettare la restante parte tenera del gambo nello spessore di 3-4 millimetri.
* Scaldare il brodo.
* In una pentola da minestra far soffriggere a fiamma bassa lo scalogno tritato molto finemente nell’olio.
* Aggiungere gli asparagi e lasciar insaporire per un paio di minuti a fiamma vivace mescolando, quindi unire un mestolino di brodo, un pizzico di sale e cuocere a fiamma dolce, coperto, per 5 minuti.
* Trascorso il tempo indicato scoperchiare, alzare la fiamma e far asciugare il liquido in eccesso. Ritirare le punte degli asparagi da tenere da parte.
* Aggiungere il riso e farlo tostare un minuto.
* Unire 4-5 mestoli di brodo bollente e impostare il timer secondo i minuti di cottura del tipo di riso che si sta usando (solitamente 15-18 minuti).
* Continuare unendo il brodo man mano che viene assorbito, mescolando di tanto in tanto, senza lasciare che il composto si asciughi troppo, altrimenti cuocerebbe male ed in modo discontinuo.
* 2 minuti prima della fine del tempo di cottura del riso, unire il Parmigiano e le punte di asparagi.
* Mescolare continuamente e portare a fine cottura.
* Spegnere il fuoco, unire una grattugiata di pepe, lasciare riposare un minuto e servire.
* Servire decorando con Parmigiano grattugiato e pepe nero grattugiato al momento.

Fonte ricetta

domenica 16 maggio 2010

Torta pere e cioccolato


Ingredienti:

100 g di burro a temperatura ambiente
150 g di zucchero di canna
150 g di cacao in polvere
1 bustina di vanillina
2 uova
200 g di farina 00
50 g amido di mais
1 tazzina di latte
1 bustina di lievito per dolci
2 pere abbastanza mature
1 bustina di zucchero a velo
1 pizzico di sale


Preparazione:

Lavorare a crema il burro ammorbidito con lo zucchero di canna, aggiungere la vanillina, le uova già sbattute con un pizzico di sale. Setacciate la farina con l'amido di mais aggiungete il cacao e mescolate il tutto. Tagliate le pere a dadini ed aggiungetele al composto. Diluite con il latte, infine mettete anche il lievito. Sistemate il composto in una teglia su cui avrete prima messo un foglio di carta forno. Cuocete la torta in forno a 150° per quaranta minuti circa. Una volta raffreddata cospargetela di zucchero a velo.

sabato 15 maggio 2010

Pizza vegetariana allo yogurt


INGREDIENTI PER 4\5 PIZZE :

Per l'impasto:

200 gr di farina00
100 gr di farina 0
100 gr di farina manitoba
20 gr di lievito di birra fresco
150 ml di yogurt bianco magro
300 ml di latte parzialmente scremato TIEPIDO
1 cucchiaino di miele
1 cucchiaino di sale fino
25 ml di olio evo

per il condimento:

5 pomodori maturi
2 zucchini
30 gr. di olive taggiasche
un cucchiaio di origano
50 gr. di formaggio tipo asiago
50 gr. di formaggio tipo provola
un cucchiaio di grana grattuggiato
25 ml di olio evo

Preparazione:

Ho messo il preparato dell'impasto nella macchina per il pane poi, dopo due ore l'ho preso e steso nelle teglie sopra ad un foglio di carta forno e lasciato riposare ancora una mezz'ora; poi ricoperto con il condimento e quindi in forno già caldo per una ventina di minuti.

venerdì 14 maggio 2010

Pomodori ripieni


Ingredienti per 3 persone:

6 pomodori rossi di piccole dimensioni
2 filetti di alici sott'olio
150 g di tonno sott'olio o al naturale (peso sgocciolato)
1 cucchiaio di pangrattato
pepe, maggiorana
2 cucchiai d'olio extravergine di oliva
1 cucchiaino di patè di olive nere
10 g di pinoli


Preparazione:

Lavare i pomodori e tagliare le calotte. Incidere la polpa tutto intorno ai bordi con un coltello e rimuoverla scavando con un cucchiaino. Metterli capovolti su un tagliere. Scolare le alici, tamponarle con carta da cucina e tritarle. Scolare il tonno, sminuzzarlo grossolanamente con una forchetta e metterlo in una ciotola assieme al pangrattato, alla maggiorana, una grattugiata di pepe, l'olio, il patè di olive, i pinoli e le alici. Mescolare aggiungendo un filo d'olio extra vergine d'oliva. Prendere i pomodori, salarli all'interno e riempirli con il composto di tonno, cospargere con poco pangrattato, mettere a cuocere in forno già caldo per una decina di minuti.

giovedì 13 maggio 2010

Spinacine

Ingredienti per 3 persone:

6 fette di pan carrè
un uovo
100 g. di spinaci
50 g. di grana grattuggiato
un pizzico di sale


Preparazione:

Ho lessato gli spinaci e poi, dopo averli tritati l'ho uniti all'uovo sbattuto con un pizzico di sale.
Sistemato il pan carrè su di una teglia con la carta forno e versato ad ogni fetta il composto, spolverato il tutto con il grana grattugiato e messo in forno già caldo per pochi minuti. Un idea stuzzicante per un veloce antipasto.

martedì 11 maggio 2010

Minestra d'orzo con le fave

Ingredienti per 6 persone:

200 g di orzo perlato
200 g di fave spezzate secche
una cipolla
tre foglie di salvia
un rametto di rosmarino
uno spicchio d'aglio
1/2 bicchiere di vino bianco secco
200 cl di brodo
tre cucchiai di olio extra vergine d'oliva
un pizzico di sale
una macinata di pepe nero
un pizzico di peperoncino

Preparazione:

Lasciate a bagno in acqua fredda 2 ore le fave e 1 ora l'orzo.
Fate appassire in una casseruola con 3 cucchiai d'olio evo l'aglio intero, la cipolla, la salvia e il rosmarino tritati; sfumate con il vino bianco. Aggiungete le fave scolate, il brodo caldo e un pizzico di sale. Cuocete coperto, a fuoco moderato per 30 minuti, poi unite l'orzo scolato e continuate la cottura per altri 40 minuti. Al termine della cottura regolate di sale, aggiungete il peperoncino, una macinata di pepe, un filo d'olio evo a crudo e servite.

lunedì 10 maggio 2010

Crema catalana


La crema catalana (Spagna), è un dessert tipico della Catalogna, simile alla crème brûlée, formato da una base di crema sormontata da una pellicola di croccante zucchero caramellato. La principale differenza fra la crema catalana e la crème brûlée sta nel fatto che, la prima viene preparata sul fornello, mentre la crème brûlée va fatta cuocere in forno a bagnomaria.

Ingredienti per 6 persone:

1 litro di latte, 6 tuorli d'uovo, 200 grammi di zucchero

50 grammi di amido (maizena), la buccia di un limone intero, una stecca di cannella

Per caramellare: zucchero di canna


Preparazione:

Mettete sul fornello il latte con la cannella e la buccia di limone. Toglietelo dal fuoco poco prima che inizi a bollire, mettetelo in una terrina a raffreddare.

In un'altra terrina montate a crema i tuorli con lo zucchero.

Quando il latte è freddo, mettetene un po' in una tazzina (che utilizzerete per sciogliere la maizena) e il rimanente versatelo in una casseruola assieme ai tuorli montati con lo zucchero, mettete il tutto sul fuoco a fiamma bassissima mescolando continuamente, al momento che la crema inizierà ad addensare, aggiungete, continuando a mescolare, la tazzina di latte con la maizena precedentemente sciolta. Continuate a cuocere a fuoco lentissimo e a mescolare facendo attenzione a non portare ad ebollizione la crema, dopo circa 15 minuti la crema inizierà a diventare gialla e densa, questo indicherà la fine della cottura.

Versate la crema nelle ciotoline di coccio e fatela raffreddare prima a temperatura ambiente, poi mettetela in frigo per un paio d'ore. Spolverate la crema con lo zucchero di canna, che a questo punto deve essere caramellato, per compiere quest'operazione potete utilizzare un apposito attrezzo, un disco di ghisa, chiamato "ferro per cremar", che viene scaldato sul fuoco per alcune decine di minuti e poi viene appoggiato sullo zucchero che viene caramellato all'istante. In mancanza del "ferro per cremar", un altro modo per far caramellare lo zucchero è utilizzare il grill del forno, per evitare che la crema si scaldi, immergete le ciotoline con la crema catalana in un recipiente contenente acqua e ghiaccio e fate quindi caramellare lo zucchero posizionandole nel forno vicino al grill per qualche minuto.

Fonte ricetta

domenica 9 maggio 2010

Trippa mista in umido alla genovese


Procuratevi olio e burro in parti uguali con tutti i sapori, escludendo l'aglio, e dosando il rosmarino a piacere. Ottima la scelta di aggiungere pinoli - in parte tritati, in parte interi - e funghi secchi.

Mettere in pentola la trippa a listarelle e rosolare, molto. Bagnare con vino bianco e, una volta evaporato, aggiungere pomodori o salsa. A questo punto potete versare sul composto un po' di brodo, anche di trippa. Sale e pepe vanno aggiunti a metà cottura. Si può arricchire il tutto con patate, fagiolane o piselli.

A questo punto siete in condizioni di proseguire nella preparazione, e trasformare la vostra trippa nella famosa SBIRRA. Come si fa? Basta rosolare in olio e burro crostini di pane, che una volta croccanti sommergerete di abbondanti cucchiaiate di trippa in umido. E chi ne ha voglia può aggiungere un po' di brodo e abbondante formaggio grana.

Fonte ricetta

venerdì 7 maggio 2010

Grissini al kamut

Ingredienti:

15 gr lievito di birra fresco
10 gr zucchero di canna
6 gr sale
100 gr farina di kamut
250 gr. farina grano duro
50 gr. farina manitoba
100 gr acqua
80 gr latte
30 gr olio extra vergine d'oliva

Preparazione:

Impastare il tutto e porre a lievitare per 1 ora e 30 minuti. Accendere il forno a 200 gradi.
Poi riprendere la pasta stenderla e tagliare con il coltello delle strisce regolari della lunghezza desiderata. Infornare a 200 gradi per 20 minuti e poi 15 minuti a 160.
Buoni e croccanti.

Fonte ricetta originale

Io ho fatto delle varianti perchè sono dell'idea che le farine integrali vadano miscelate con le altre in un rapporto di 1 a 3.
Con lo stesso impasto ho fatto una focaccina al sesamo e una pizza pomodori e provola.

Qualche notizia sul kamut

giovedì 6 maggio 2010

Lonza alle mele

Ingredienti x 4 persone:

Trancio di lonza da 1Kg
6 mele golden o granny smith se preferite un gusto più aspro
1 cucchiaino di cannella
60g di burro
1 mazzetto di salvia
1 bicchiere di vino bianco

Preparazione:

Lavate, sbucciate e affettate le mele. Disponetele in un piatto. Cospargetele con 30g di burro che avrete fatto fondere e con la cannella.
Tritate finemente la salvia e lavorate il burro restante con la salvia e un po' di sale. Ricoprite la carne con l'impasto di burro e salvia ottenuto e cospargete di pepe.
Fate preriscaldare il forno a 220 gradi infornate la carne e fate cuocere rigirandola per 10 minuti. Versate il bicchiere di vino sulla carne e fate cuocere per 15 minuti rigirando al carne di tanto in tanto. Portate la temperatura del forno a 180° e fate cuocere per 1 ora bagnando la carne col suo sugo di cottura per non farla sciugare troppo. Se necessario preparate dell'aqua calda e bagnate con l'acqua.

Aggiungete le mele e infornate nuovamente la carne per altri 10 minuti. Frullate metà delle mele e tenete le altre come contorno della carne. Affettate la lonza e servite accoppaniate dalla salsa di mele e da fettine di mele.

Fonte ricetta


P.S. Io ho fatto più presto ho usato la lonza a fette (20 minuti c.a.).

martedì 4 maggio 2010

Mozzarella in carrozza

Ingredienti per 4 persone:

8 fette di pancarré, 150 gr di mozzarella, possibilmente di bufala, 3 uova, 2 cucchiai di latte, sale, pepe, farina, olio di semi per friggere.

Preparazione:

* Pareggiate i bordi delle fette di pane per eliminare la crosta ma soprattutto per renderle regolari. Potete anche utilizzare un altro tipo di pane, per esempio del pane casereccio a grandi fette come il toscano o il pugliese. Il piatto guadagnerà senz’altro in sapore.
* Tagliate la mozzarella a fette sottili. Se il formaggio vi sembra molto acquoso, stendete le fette su un foglio di carta assorbente da cucina per qualche minuto.
* Distribuite le fettine su metà delle fette di pane lasciando mezzo cm libero sui bordi e chiudete con le altre fette di pane, premendo bene sui bordi.
* Inumidite leggermente i 4 lati di ogni tramezzino, per esempio intingendoli di taglio per pochissimo tempo in un piattino di acqua e passate successivamente in un piatto di farina. Questo aiuta a sigillare i lati dei tramezzini.
* Sbattete le uova intere con il latte, sale e pepe. A piacere, potete aggiungere delle erbe (per esempio erba cipollina tagliuzzata) o un po’di parmigiano grattugiato.
* Inzuppate bene i tramezzini nell’uovo. Conviene lasciarli per 5 minuti nell’uovo finché saranno ben imbevuti da un lato, quindi girarli e lasciarli 5 minuti anche dall’altro lato. Abbiate cura di inzuppare con l’uovo anche i 4 lati di ogni tramezzino.
* Friggete in una padella con olio ben caldo. Lasciate cuocere per circa 2 o 3 minuti, quindi voltate i tramezzini e cuoceteli finché saranno dorati dall’altro lato.
* Deponeteli su carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso. Servite subito le mozzarelle in carrozza, da sole oppure accompagnate con insalata verde o mista a piacere.

Fonte ricetta